Il Cartoccio - Prosciutto cotto in crosta di pane

Il Cartoccio - Prosciutto cotto in crosta di pane

160.00

È il prosciutto cotto alta qualità, dolce, leggermente affumicato, avvolto in crosta di pane della famiglia Dentesano.

TIPO

Prosciutto cotto
Classificazione: alta qualità

CARATTERI

La fetta risulta di un bel colore rosato, l'esterno riporta la crosta di pane e la cotenna, il sapore è dolce, delicato e leggermente affumicato

PECULIARITÀ

Senza derivati del latte
Senza polifosfati aggiunti
Senza esaltatori di sapidità
Senza OGM
Sfilatura manuale dell’osso
Siringatura manuale in vena
Legato e cucito a mano
Cotto in crosta di pane

DESCRIZIONE

Colore: rosa
Odore: leggermente aromatizzato
Sapore: delicato
Peso medio: Kg 8,2 circa (senza crosta di pane)

Peso:
Quantity:
Aggiungi al carrello

CENNI STORICI

La cottura della carne nella crosta di pane aveva larga diffusione durante il medioevo. La ricetta di Apicio dice: “trita della farina impastata con olio e restituisci al prosciutto la sua pelle affinché quando la farina sarà cotta possa toglierla dal forno così com'è”. Un tempo preparato con diverse farine, oggi il prosciutto viene avvolto esclusivamente nella farina di frumento. È tradizione triestina, che sia presente nei bistrot caldo ogni mattina. (fonte: http://www.gentedelfud.it)

LAVORAZIONE

Il Cartoccio, selezionato tra le migliori cosce di suini fresche di peso superiore ai 110kg, viene scrupolosamente disossato, aromatizzato, cucito e legato a mano.  Dopo circa 18 ore di massaggi, la coscia subisce una prolungata cottura nei forni artigianali per poi essere leggermente affumicata con essenze di legno di faggio e bacche di ginepro al fine di permette al prodotto di sprigionare un odore e un aroma indimenticabili. Successivamente il prosciutto, disossato, viene cotto in caldaie, poi completamente avvolto nell’impasto del pane e quindi messo in forno a cucinarsi per un minimo di 8 ore (serve un’ora al chilo). I profumi e sapori restano imprigionati dal pane che, quando viene tolto, si liberano in una gioiosa provocazione golosa. Pur essendo preconfezionato il prosciutto cotto in crosta di pane si può trovare soltanto nei locali pubblici che lo possono acquistare intero e dispongono di forni adatti a portarlo alle condizioni ideali per la degustazione. Il prodotto viene tagliato a fette manualmente man mano che il consumatore lo richiede. 

Materia prima di qualità, ingredienti semplici (senza esaltatori di sapidità, senza polifosfati) e lunghi tempi di cottura sono i segreti di un cotto naturale di Alta Qualità, che non a caso appartiene alla tradizione della Dentesano da oltre 60 anni.

ABBINAMENTI

-

FORMATI

0202 Cartoccio - 8,2kg (peso senza crosta di pane)
0196 Cartoccio mini – 6,2kg (peso senza crosta di pane)
0200 Saporino – 850g (peso senza crosta di pane)

IMBALLO

Imballo primario: sacco termoretraibile
Imballo secondario: cartone

MODALITÀ DI SERVIZIO E CONSUMO

Per riuscire ad apprezzare appieno la sua particolarità, si consiglia quindi di gustare questa prelibatezza riscaldandola nel forno (a 150° per 4/5 ore fino a quando il cuore del prosciutto non ha raggiunto 55-60°) con la protezione della crosta di pane. Fragrante e profumato, questo prosciutto si affetta un po' grosso e si serve, su piatti caldi, accompagnato da una salsa di senape o cren oppure da un contorno di verdure fresche. 

È un secondo piatto digeribile e di facilissima preparazione, ideale per un'alimentazione sana per tutta la famiglia.

TAGS

Prosciutto cotto, prosciutto affumicato, prosciutto cotto nel pane, cartoccio, banco taglio.