NASCE IL SITO CARNEROSSA.INFO

per contrastare la proliferazione di notizie non corrette (o false) presenti sul web, e ripristinare un’informazione basata su dati scientifici riguardo ai prodotti di origine animale, è appena stato pubblicato il sito www.carnerossa.info.

Il sito nasce da un progetto del MIPAAF (Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali), per iniziativa di ISMEA (Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare), con l’obiettivo di informare correttamente il consumatore e di favorire la filiera delle carni, una delle eccellenze del Made in Italy.
I contenuti del sito sono curati dal Comitato Scientifico Nazionale sull’Alimentazione d’origine Animale (COSNALA), presieduto dal Prof. Giorgio Calabrese, noto nutrizionista e Presidente del Comitato nazionale sicurezza alimentare del Ministero della Salute.
Gli altri componenti del Comitato sono: Maria Caramelli (Veterinaria - Direttore generale dell'Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Piemonte, Liguria e Valle D'Aosta); Carlo Gaudio (Cardiologo - Vice presidente della facoltà di medicina e odontoiatria presso l'Università "Sapienza" di Roma); Agostino Macrì (Esperto di sicurezza alimentare - Professore di ispezione alimentare al Campus Biomedico, cura il blog sicurezzalimentare.it); Giuseppe Stefano Morino (Pediatra - Responsabile educazione alimentare presso l'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù).
www.carnerossa.info è un sito responsive (che si adatta cioè al dispositivo che si utilizza per navigarlo) sul quale far atterrare l’attività dei social Facebook, Twitter, Youtube, Instagram.
L’albero del sito è stato studiato per rispondere alle domande più frequentemente fatte sui motori di ricerca - ad esempio: “la carne fa male?”, “carne+salute” - e lo stile del linguaggio è giornalistico divulgativo, pur rispettando il rigore scientifico dei messaggi. Oltre ai tre temi centrali del sito – sicurezza, salute e sostenibilità - sono stati aggiunti altri temi e sezioni (come le FAQ o le ricette) con lo scopo di attrarre gli utenti a visitare le pagine della piattaforma.

fonte: www.assica.it

Chiara Dentesano